Un portfolio internazionale molto ricco:

la professionalità e la fede sono visibili nelle varie espressioni artistiche delle sue opere.

L’apporto artistico, di Dina Figueiredo nel Centro Ave Arte, con le ricche vivacità di colori e la forte sensibilità alla luce, è molto peculiare. Nel Centro Ave la Scultura, l’architettura, e la pittura sono realtà che si sono compenetrate in una sinergia stretta, si arricchiscono a vicenda e vivono di una forza innovatrice.

Il Santuario Maria Theotokos è un edificio congeniato molto bene, di elevata rilevatura.

Un ingresso veramente emozionante, dove l’atmosfera coloristica crea un ambiente veramente particolare. Le vetrate fanno incontrare un interno luminosissimo, le loro ampiezze suscitano sensazioni particolari, dove la forza irrompente e modellata della luce e dei colori, sono di una bellezza speciale, diffondo un’atmosfera di pace e forza armonica.

Guardare la fisionomia della chiesa con queste grande parete aperte per accogliere le grande vetrate, al contrario delle finestre nelle grande cattedrale gotiche dove si tendeva a privilegiare lo sguardo sul sacerdote, sul rito della messa, è qualcosa di particolare.

In questo caso troviamo una soluzione particolarissima in quasi tutte le parete ci sono queste vetrate splendide che tra l’altro lasciano intravedere la natura dietro, con i giardini e le coline. C’è un dialogo intenso, piacevolissimo, gradevole di forte misticismo, dove la comunicazione visiva tra le due dimensione spaziale è perfetta. Sono ricche di una sintesi spirituale!

Dina Figueiredo ha un portfolio internazionale molto ricco, la professionalità e la fede si trovano visibile nelle varie espressioni di arte presente nelle sue opere.

 

Una piacevolezza decisiva importante, di questo Santuario sono le vetrate, sono una cosa unica. La tematica si po’ dire antica, per quanto riguarda l’arte occidentale, se pensiamo all’arte cistercense, all’arte gotica pero sono molto interessante non solo per le figurazione; ma anche per i colori. Si po’ dire che sono geniale sia per la forza artistica come per quanto concerne la tecnologia utilizzata nel realizzarle. A mio vere sono degli autentici capolavori.

Arquiteto Emanuele Masiello - Superintendente-diretor do Património Cultural e Artes de Florença, Pistoia e Prato